Post più popolari ultima settimana

martedì 14 febbraio 2017

Comunicato di denuncia del Corpo di Ballo Teatro alla Scala in protesta al licenziamento dei ballerini dell'Arena di Verona

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato dei ballerini del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano in solidarietà ai ballerini licenziati a Verona e di denuncia della poca considerazione generale in Italia di questa forma d'arte. 

Comunicato


Il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, venuto a conoscenza della chiusura del Corpo di Ballo dell'Arena di Verona e il conseguente licenziamento di 19 colleghi, manifesta la propria contrarietà a tale operazione nefasta e ingiustificata.
Purtroppo constatiamo che le Fondazioni Lirico-Sinfoniche di Opera e di Balletto, di fronte a difficoltà economiche e conseguenti commissariamenti, per riequilibrare il bilancio non trovano altra soluzione che tagliare sempre questo settore del comparto artistico. Non possiamo più accettare che ad ogni crisi di bilancio ciò avvenga. E' avvenuto con i Corpi di Ballo di Bologna, Torino, Genova, Venezia, Firenze ed oggi accade anche a Verona. Pezzi di storia della Danza spazzati via per far quadrare bilanci, ignorando volutamente una parte del nostro patrimonio artistico italiano. Quando finirà tutto ciò?
Agli Amministratori di quel Teatro diciamo: invece di progettare ad esempio un tendone per coprire l'anfiteatro di Verona, perché non investire su di un Corpo di Ballo?
Ai Politici locali e nazionali diciamo: quando cominceranno delle vere politiche illuminate a favore di una forma d'arte nata in Italia e poi sviluppata in tutto il mondo? Quando finiranno di arrivarci in testa leggi stupide e miopi, che ci equiparano a settori del mondo del lavoro totalmente differenti dalla nostra tipologia e che ci penalizzano, invece di aiutarci? Pensiamo alle infinite riforme dell'età pensionabile, che non considerano la nostra peculiarità o la legge Asciutti sul limite dei contratti che penalizza i nostri giovani costringendoli ad andare all'estero o la recente riforma Madia che blocca la possibilità ai ballerini che hanno maturato la pensione, di dare il proprio contributo nei teatri che li hanno visti ballare?
Quando inizierà un vero rilancio di questo settore, che se ben aiutato e incentivato, garantisce introiti oltre che prestigio ai Teatri Storici di questo paese?
Chiediamo perciò ai responsabili dell'Arena di Verona di riconsiderare le proprie decisioni in merito e al mondo della politica e amministrazione di iniziare a considerare questo settore e a dargli l'importanza che si merita.


Milano 15-2-2017

 Il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

2 commenti:

  1. Qui a Verona regna l'ignoranza e la non cultura, purtroppo! E sopratutto il voto di scambio! Di fronte alla proposta oscena e indecente di coprire l'arena, copertura che rovinera` irreparabilmente l'anfiteatro, i poteri della città sono tutti d'accordo, ahi noi! Il supercolto sindaco ha stabilito che il corpo di ballo è inutile! E tutti ad assecondarlo,ministro incluso! Basta pensare che x anni abbiamo avuto come Sovrintendente un perito agrario,ovviamente amico del sindaco. Nomina avallata pure da Franceschini! Commenti......

    RispondiElimina
  2. NORMALE che INCOMPETENTI ma AVIDI LADRI distruggano CULTURA ed ARTE ! Da ZOTICI si PASCIONO in MANGIATOIE non avendo orizzonte se non la STALLA nella quale vegetano.

    RispondiElimina