Post più popolari ultima settimana

Post più popolare ultimo mese

lunedì 2 gennaio 2017

AAA Difensore/Testimonial salva Corpi di Ballo cercasi - Dopo l'Arena chi sarà il prossimo? - da Danza&Culture.it


Difensore/testimonial della Danza per Corpi di Ballo in chiusura Cercasi. 
(Dopo l'Arena, chi sarà il prossimo?)

di Angela Testa



AAA – Difensore/testimonial della Danza per Corpi di Ballo in chiusura Cercasi, danzatore/danzatrice famoso, volenteroso, testardamente innamorato della danza, massima disponibilità, dedizione, impegno.

Il primo, necessario annuncio del 2017 è questo.

Perché l’annus horribilis ci lascia con un pessimo ricordo di sé e con l’ennesima pietra tombale posta su un Corpo di ballo, quello dell’Arena di Verona, che perde definitivamente la sua anima danzante.

La tragedia annunciata si è puntualmente verificata e, se ancora ci fosse chi si ostina a chiudere gli occhi di fronte a questo scempio, ci fa capire subito quale dovrà essere il nostro impegno per il 2017: difendere con le unghie e con i denti quei superstiti ancora in vita.

La Danza, la bella Cenerentola delle Arti, sta perdendo tutte le sue scarpette e manca molto poco perché non possa più danzare.

Lo avevamo denunciato poco tempo fa, scrivendo del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, della cancellazione della Danza dal cartellone di Caracalla e, come una profetica Cassandra, mettevamo in guardia da scenari più drammatici (vedi TERREMOTO SUL CORPO DI BALLO: OPERAZIONE ABBAGNATO IN CRISI?  e   IL GRIDO DI AIUTO DEL CORPO DI BALLO DEL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA). Non ci volevano doti divinatorie per capirlo e puntualmente, come in un castello di carte, anche l’Arena è venuta giù. 

Il pensiero va a quei tredici danzatori che con la valigia in mano, il cuore a pezzi e le gambe in spalla partiranno per una diaspora quasi certamente estera e va a tutti quei sognatori di danza che hanno vagheggiato di poter fare un domani della Danza la loro vita. Lasciate ogni speranza o Voi ch’entrate in questo mondo di contraddizioni e guerre intestine, non so cosa rimanga da non depennare sulla lista per un posto di lavoro, credo neanche una fugace linea di call center.

E se proprio, testardi, non volete rinunciare, continuate a danzare, danzare sempre più vorticosamente perché sia la stessa Danza a donarvi quell’energia vitale per opporvi e rilanciare.

Roberto Bolle, Eleonora Abbagnato, Alessandra Ferri, Carla Fracci, Elisabetta Terabust, Luciana Savignano, Raffaele Paganini, Alessandra Martines, ma anche Lorella Cuccarini, cosa aspettate? Voi donne e uomini, danzatori e danzatrici a cui la Danza ha dato riflettori, fama, onori cosa aspettate a innalzarvi sulle punte e a costringere l’occhio di bue della comunicazione e della politica a illuminare anche quella massa innumerevole di colleghi, artisti, amatori, studenti e appassionati che danzano nell’ombra e non solo Voi? 
Chi di Voi punterà i piedi e dirà NO?

Nella lista dei buoni propositi per il 2017 il Vostro, e nostro, impegno per salvare la Danza, dovrà essere al primo posto!

Buon 2017!

4 commenti:

  1. In effetti.. tutti bravi ad auto-celebrarsi, ma poi quando c'è da prendere posizione contro lo scempio che si sta consumando in Italia nei confronti dei danzatori..
    Roberto Bolle è poi scandaloso. Sfrutta l'immagine del balletto e della danza per riempirsi le tasche facendo piazza pulita intorno a lui con il suo trito e ritrito gala. La gente vuole tornare a vedere i balletti, e non solo a Milano, Roma e Napoli.
    Tutte le volte che è andato in TV a parlare di se stesso e pubblicizzare gli eventi a lui dedicati non ha mai speso una sola parola a difesa dei suoi colleghi più sfortunati.
    La danza in Italia sta morendo, e molta responsabilità è anche sua..
    VERGOGNA!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa volete che interessi a tutti i personaggi sopracitati se alla Fondazione arena hanno licenziato il corpo di ballo! Il sig.Bolle e la sig. Fracci possiamo metterli in testa!!! Al sig Bolle,dietro la falsa modestia, interessa solo se stesso! Sulla Fracci nemmeno commentiamo!Bolle avrebbe dovuto intervenire in difesa dei suoi colleghi, ma forse non li ritiene nemmeno tali, da subito! L'intervento non avrebbe intaccato la sua fama,anzi! E non avrebbe intaccato nemmeno le sue tasche!

      Elimina
  2. Buonasera,

    di seguito Vi riporto un articolo illuminante del sig. Cesare Galla in merito allo stato dell'arte cui oggi si ritrova Fondazione Arena di Verona, non senza aver prima sottoposto alla Vs. attenzione talune considerazioni.

    Spiace molto constatare che anche il dr Polo, nuovo Sovraintendente di Fondazione Arena di Verona e, come da lui dichiarato, non rilevi una cattiva gestione nell'amministrazione della stessa, ...o meglio...non ha rilevato malagestio, ma non ha nemmeno cercato!! Un uomo del ministero, Mah!!!

    Davvero non mi spiego allora perche' il sindaco Tosi con tutto il CDI, abbiano chiesto la liquidazione coatta amministrativa di F.A.V.! Qualcosa non torna, ammesso potessero farlo ed attuato, in maniera, come dire...."alla garibaldina"!

    Il dr Fuortes, anch'esso uomo di fiducia del ministro Franceschini, decide di chiudere il corpo di ballo di Fondazione Arena di Verona, venendo meno ad un dei principi sanciti dalla Legge Bray, che prevede innanzi a tutto il ridimensionamento dei settoro tecnico amministrativi, prima ancora che dei settori artistici.

    Ma va tutto bene! Lo si elogia come colui che risollevera' le sorti di F.A.V.

    Si parla di rilancio, ma ad oggi nessuna operazione di rilancio si vede mettere in atto per riportare agli antichi splendori, tale Fondazione.

    Sembra esserci un tacito accordo tra: il Ministero deI Beni Culturali, il Mibact, la politica sia nazionale che locale, con i vertici apicali di Fondazione Arena di Verona, per far si di distruggere tale realta', annientandola, salvando tutto il managment, senza indagare veramente sulle responsabilita' che hanno contribuito a tale scempio!!!

    Non e' un caso che ora, dopo aver chiuso il corpo di ballo, si proceda con il vessare il coro, eliminando dal sinfonico, pezzi che ne prevedevano la presenza.

    E' vergognoso vedere come il Ministero dei Beni Culturali, il Mibact, avvallino la nomina di persone che a mio avviso, risultano essere esclusivamente delle pedine in mano al potere politico!!!!!

    Non vi e' da parte di tali Istituzioni, la giusta attenzione nel vedere applicato quanto sancito dall'art. 9 della Costituzione Italiana.

    Ricordo che tali Istituzioni esistono perche' ci sono I cittaadini ed ai cittadini, al popolo devono rispondere.

    E mi sento offesa e defraudata da questa misera e piccola politica...che di etico non ha nulla....

    Gabriella Pernici
    Cittadina di Verona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gent.ma Sig.ra Gabriella,
      come non condividere le vostre riflessioni..
      La preghiamo gentilmente di segnalarci l'articolo di Galla a cui faceva riferimento, anche se sicuramente sarà già stata nostra cura riportarlo nelle pagine di questo blog.
      Grazie per l'intervento.

      Elimina