Post più popolari ultima settimana

Post più popolare ultimo mese

venerdì 23 dicembre 2016

Intesa al Petruzzelli di Bari sugli esuberi. Evitati i 74 licenziamenti con l'intervento della Regione Puglia - da Repubblica.it


Bari, intesa sugli esuberi al teatro Petruzzelli: 23 cassintegrati.
I sindacati: "Evitati 74 licenziamenti"

L'accordo last minute, alla vigilia della scadenza della procedura di esubero, è stato reso possibile grazie al finanziamento straordinario di circa un milione di euro da parte della Regione Puglia


23 dicembre 2016

BARI - Nessun licenziamento al Petruzzelli. Si conclude così la vertenza dei lavoratori del teatro barese. I sindacati sono riusciti a ottenere la sospensione della procedura di esubero che avrebbe mandato a casa 74 dipendenti. La soluzione trovata nel corso della trattativa con la Fondazione Petruzzelli è stata quella di conservare i posti di lavoro mandando in cassa integrazione 23 persone: una proposta che però dovrà essere perfezionata dal consiglio di indirizzo della Fondazione che si riunirà il 27 dicembre.

Il ricorso agli ammortizzatori sociali era stato indicato dalle rappresentanze sindacali come una delle soluzioni possibili, seppur temporanee, per scongiurare i licenziamenti. L'accordo last minute, alla vigilia della scadenza della procedura di esubero che aveva come termine ultimo il 24 dicembre, è stato reso possibile grazie al finanziamento straordinario di circa un milione di euro da parte della Regione Puglia. Dei 74 esuberi dichiarati a ottobre, dunque, 51 unità rimarranno in servizio a teatro mentre 23 lavoratori andranno in cassa integrazione per 12 mesi.

Un anno di tempo, dunque, per trovare una soluzione definitiva. A ingrossare l'organico della Fondazione, che sulla carta conta 132 unità ma che nei fatti è arrivato a 186, sono stati i ricorsi vinti dagli ex dipendenti che sono stati reintegrati nella pianta organica del teatro. I reintegri disposti dal giudice (i contratti precedenti sono stati giudicati nulli per quanto riguarda la clausola di apposizione del termine) hanno quasi raddoppiato il personale e costretto la Fondazione ad aprire la procedura di licenziamenti collettivi. Bloccata però in extremis.

"La vertenza si chiude con la messa in sicurezza di tutto il personale - esulta Gigia Bucci, segretaria della Cgil Bari - Una vittoria che arriva grazie alle battaglie dei lavoratori e all'impegno dei sindacati. Centrale l'intervento della Regione Puglia per capacità di mediazione e per risorse messe in campo. Sarà un buon Natale per tutti". "Siamo contenti che i lavoratori si facciano un Natala sereno a casa, abbiamo scongiurato i licenziamenti con l'aiuto dei soci fondatori. L'impegno del sindacato è ora quello di trovare una sistemazione anche per i 23 che rimangono fuori", conclude Vito Gemmati, segretario della Uil Comunicazione.

Francesca Russi

Nessun commento:

Posta un commento