Post più popolari ultima settimana

lunedì 19 settembre 2016

Una città per tutti "PRESIDIO per il TEATRO ROMANO - Comitato OPERA Nostra Fondazione Bene Comune

PRESIDIO
CONTRO L'AFFITTO AD USO PRIVATO
DEL TEATRO ROMANO
E CONTRO
LA SVENDITA DEI BENI COMUNI

venerdì 30 settembre 2016
dalle 19.30 a
PONTE PIETRA




Quale città ai veronesi?

Ci vogliamo riprendere la città. Vogliamo denunciare la realtà di una città sempre più per pochi, in cui alla retorica dei territori indipendenti è contrapposta la realtà di una città per i ricchi, per chi può permettersi di affittare uno dei monumenti storici più importanti della città e precluderne l’uso a tutti noi. Il Tocatì, ad esempio, ha dovuto rinunciare al Teatro Romano perché è stata data priorità alla ditta Antolini Marmi per un party privato. Con esso il museo archeologico ci verrà sottratto per qualche giorno per lo stesso motivo.

Questa non è la nostra città!

La città che svende Castel San Pietro, Palazzo Forti, Villa Are, l’Arsenale, la città che affitta ad uso di un singolo il Teatro Romano e che vuole privatizzare l’Arena. Non è quello che vogliamo e quello che tutti coloro che la vivono meritano. Proprio per questo ce la riprenderemo, denunciando una volta di più il danno e la beffa. Quando Tosi e la sua amministrazione ci parlano di autonomia, quando chiacchierano di territorio, ci mentono sapendo di mentire.
Il vero volto di questa amministrazione è una città svuotata del suo patrimonio, di un territorio mortificato a tutto vantaggio non di chi lo vive, ma di chi può comprarselo.

Pretendiamo che il territorio e la città di Verona siano ridate a chi ne valorizza cultura, ricchezza, tradizione ed identità, senza discriminazioni di sorta. La città dei ricchi la lasciamo a Tosi, tanto bravo a chiacchierare. Noi questa città vogliamo continuare a viverla, condividendo le sue ricchezze con tutti senza che qualcuno con il portafogli in mano possa decidere di rubarcela.


Comitato Opera Nostra


Nessun commento:

Posta un commento