Post più popolari ultima settimana

Post più popolare ultimo mese

lunedì 15 agosto 2016

Sciopero in Arena - 30 minuti di ritardo, lettura comunicato sindacale e applausi al Corpo di Ballo

Ieri 14 agosto, la rappresentazione di Aida programmata all'Arena di Verona alle ore 20.45 ha subito un ritardo dell'inizio di 30 minuti per lo sciopero dei lavoratori indetto dalle quattro sigle sindacali SLC CGIL, FIALS CISAL, UILCOM UIL e FISTEL CISL.

Il Teatro ha così risposto all'appello del Corpo di Ballo che rischia di essere dismesso per decisione della direzione della Fondazione Arena, quale azione contenuta all'interno del Piano di Risanamento firmato dal commissario straordinario Fuortes.

L'inizio della rappresentazione è stato preceduto da un volantinaggio al di fuori dell'Arena e dalla lettura in palcoscenico di un comunicato in tre lingue, italiano, tedesco e inglese (leggi comunicato), alla presenza di un nutrito numero di dipendenti, in particolare i componenti del Corpo di Ballo che rischiano il posto di lavoro ed ai quali molti lavoratori hanno voluto dimostrare la propria solidarietà partecipando allo sciopero.

di seguito un momento della lettura del comunicato in Arena

video


Il comunicato che è stato letto al pubblico spiegava le motivazioni che avevano costretto i lavoratori ad attuare una forma di lotta che creava disagio agli stessi spettatori, chiedendo solidarietà per un Teatro messo in pericolo da politiche nazionali e locali scellerate e soprattutto per il Corpo di Ballo della Fondazione Arena che rischia di sparire per sempre.

Il pubblico ha dimostrato la propria solidarietà ai ballerini, sia durante la lettura del comunicato che al termine degli interventi coreografici del Corpo di Ballo all'interno dello spettacolo. Particolarmente lungo e caloroso è stato l'applauso al termine del balletto della scena del "Trionfo", a dimostrazione di quanto il pubblico apprezzi ed ami l'arte coreutica.

Nessun commento:

Posta un commento