Post più popolari ultima settimana

Post più popolare ultimo mese

martedì 26 luglio 2016

Ma perché Tosi continua a perseguitare i BALLERINI dell'Arena?!!Secondo lui Bolle a 41 anni si darebbe "del vecchio" da solo.

Continua il botta e e risposta tra sindaco Tosi e il senatore Bertacco.

Dopo le dichiarazioni apparse nei giorni scorsi (vedi post del 24/07 , la Rassegna Stampa sempre del 24/07 e ancora il post del 25/07) oggi arriva puntuale la replica del "primo cittadino" di Verona in pieno stile Tosi.

di seguito art. riportato dall'edizione odierna del quotidiano l'Arena:


«Così viene smentito Bertacco»

martedì 26 .07. 2016 CRONACA, p. 15
«Se uno crede che i fondamenti della matematica siano nel pallottoliere anziché nella logica», dice il sindaco Tosi, «allora può anche credere, nonostante le cifre di bilancio, che il Corpo di Ballo della Fondazione Arena possa economicamente produrre utili.

Purtroppo nemmeno il pallottoliere potrebbe evitare al Senatore Bertacco di fare confusione quando parla della Fondazione, come del resto già aveva fatto scambiando le norme che regolano l'Art Bonus (atto di liberalità) con le sponsorizzazioni nel settore cultura; inoltre, oltre al costo dei singoli ballerini, dovrebbe sapere che vi sono altri costi fissi connessi all'esistenza di un Corpo di Ballo stabile, quali un Direttore, un Ispettore al corpo di ballo, almeno un Maestro collaboratore. Infine i costi per la messa in scena di un balletto che non si ripagano con gli incassi e la quota Fus.

Anche artisti del calibro di Makhar Vaziev, Direttore prima del Corpo di Ballo alla Scala e ora di quello del Bolshoi di Mosca e Roberto Bolle, hanno spiegato che "un Corpo di Ballo vecchio danneggia il potenziale di competività sul mercato".

Infine, a smentire Bertacco è lo stesso Fuortes, nel quale il Senatore sembra riporre la massima fiducia, dato che nel Piano di risanamento ha incluso la chiusura del Corpo di Ballo: in ogni caso l'Arena continuerà a programmare attività con il balletto avvalendosi dei migliori professionisti sul mercato, risparmiando, come ribadito nel Piano, oltre 1 milione l'anno e accrescendo la qualità artistica complessiva».


NOI VOGLIAMO SMENTIRE TOSI COSÌ:

Questa volta ci sentiamo di replicare direttamente a Tosi, perché è pur vero che il sindaco sa fare bene i conti, soprattutto i suoi e quelli dei suoi amici, in combutta con i quali, forte della sua posizione, ha già deciso di mettere le mani sull'Arena per farla diventare un affare di "cosa nostra", ma i conti sull'età anagrafica dei ballerini non è proprio bravo a farli, così, prima invita e loda Bolle per la serata del Gala  di Danza in Arena, poi gli da del vecchio!!

Prima di tutto è semplicemente offensivo che il facente funzione Assessore alla Cultura del Comune di Verona (perché Tosi riveste anche questa carica così come ricordava ieri il senatore Bertacco) si riferisca in tali termini nei riguardi del Corpo di Ballo della Fondazione Arena e della propria città. Dovrebbero essere piuttosto i cittadini ad esser indignati per esser rappresentati culturalmente dallo "sceriffo" Tosi.  

Dare del vecchio ad un Corpo di Ballo anagraficamente eterogeneo in cui vi siano lavoratori che vanno dai venti anni ai quarantasei, termine massimo entro il quale un  ballerino professionista da il suo addio alle scene, sono solo sintomo di una profonda ignoranza in materia. Proprio tale limite è commisurato per garantire il giusto compromesso tra prestanza fisica e esperienza tali da assicurare qualità nel lavoro di un Corpo di Ballo così sempre "giovane".
Ma dato il livello culturale del facente funzione Assessore alla Cultura della nostra città, probabilmente il facente funzione pensa che per Danza si intenda esclusivamente quella cosa che si faccia con reggi calze, perizoma e tacchi a spillo dimenandosi intorno ad un povero palo, per la quale esibizione l'età media certamente scende.

Dubitando che il sindaco Tosi abbia mai potuto conoscere ed abbia mai scambiato opinioni in merito a balletto e corpi di ballo con il M° Vaziev, e neanche che il suo "grillo parlante" possa aver avuto mai modo di colloquiarvi, pensiamo che abbia ben "frainteso" ..meglio dire manipolato... le parole che qualcuno gli avrà sicuramente messo in bocca eventualmente dette dell'ex Direttore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, oggi Direttore al Bolshoi di Mosca. Con molta probabilità il M° Vaziev, se mai abbia realmente detto tali parole in questi termini, intendeva dire che un Corpo di Ballo in cui non si investa sul futuro, ossia sui giovani, non può essere competitivo sul mercato. Ed il problema è proprio questo.. bisogna investire sul futuro, i ballerini del Corpo di Ballo della Fondazione Arena è da tempo che lo dicono.


Chiediamo allo stesso Roberto Bolle, certi che non possa veramente aver mai espresso determinate considerazioni sull'età anagrafica dei Corpi di Ballo, di prendere le distanze da quanto dichiarato dal sindaco Tosi. Come lo stesso Bolle ben saprà, essendo lui stesso cresciuto da prima nella scuola del Teatro alla Scala, poi entrato a 18 anni nel Corpo di Ballo del medesimo Teatro dove, acerbo e pieno di talento ha avuto modo di crescere professionalmente anche guardando ed imparando da chi prima di lui abbia calcato il medesimo palcoscenico, per divenire prima solista, poi primo ballerino fino a diventare l'étoile di oggi, come un Corpo di Ballo non potrà mai essere composto da soli giovani pieni di talento ed energia, poiché tali qualità vanno poi indirizzate e guidate dentro un percorso artistico che solo chi possiede già un buon numero di anni di mestiere alle proprie spalle può conoscere. Il ragionamento è semplice, gli allievi delle migliaia di scuole di Danza di oggi guardano a Roberto Bolle ed imparano a fare il mestiere, gli allievi di domani guarderanno a loro, divenuti il Roberto Bolle di domani per imparare a loro volta, e così via.  
Ricordiamo inoltre al signor so tutto io Tosi come lo stesso Roberto Bolle abbia passato la soglia dei suoi primi quarant'anni da almeno un anno, mentre una delle sue partner abituali, la stella russa Svetlana Zacharova, nome che probabilmente allo stesso sindaco non dirà nulla, ha già ben 37 anni!! Eleonora Abbagnato, Direttrice del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma, ancora in forze come étoile all'Operà di Paris, conta oggi 38 anni.

Il sindaco Tosi sembra quindi essere impegnato anche con il Corpo di Ballo della Fondazione Arena nella sua campagna di distruzione del passato e presente per assicurarsi un futuro in un mondo privo di cultura nel cui contesto possa spiccare. Questa sua campagna ai limiti della intolleranza razziale (ma tanto c'è abituato) contro i ballerini, responsabili forse solo del fatto che a quaranta anni ne debbano dimostrare ancora venti, e ostinarsi a sostenere le ragioni della morte del Corpo di Ballo a Verona, si accomuna solo ai terroristi che volutamente hanno distrutto i resti delle antiche civiltà della Mesopotamia (tanto erano solo quattro sassi che non creavano introiti!!)

Ballerini a parte, anche tutti i lavoratori degli altri settori del Teatro non si dovrebbero sentire troppo tranquilli, perché dalle parole dello stesso Tosi sembrerebbe che la persecuzione si stia allargando pian piano a tutto il resto del Teatro.

Come fa ben notare i costi del Corpo di Ballo non si riferiscono solo ai costi per i ballerini, ma vi sono anche quelli per il Direttore (anche il M° Vaziev ormai "amico" di Tosi ha un suo costo), per un ispettore e per un maestro accompagnatore al piano. Questo è pur vero, magari ci sono anche le sarte che cuciono i costumi, gli elettricisti che puntano i fari in palcoscenico, i tecnici e falegnami che costruiscono la "casetta di Giselle" e la "carrozza di Cenerentola", i macchinisti che tirano su le quinte, l'amministrativo che fa le buste paghe dei ballerini.. ed anche qualche Dirigente che deve dirigere tutti questi.

Ma allora ci domandiamo perché Tosi vuole mandare a casa solo i ballerini invece di LICENZIARE TUTTI!!
In fin dei conti a cosa serve un maestro accompagnatore al ballo ed un ispettore del ballo senza ballo?!! E poi la sarta, il tecnico di laboratorio, il macchinista, l'amministrativo, l'elettricista, il corista ed infine l'orchestrale.. fino a quando non ne rimarrà più neanche uno.

In merito al discorso riguardante il fatto che il Ballo non produrebbe introiti e punteggio FUS, senza voler per questo metterne in discussione competenza e professionalità, sarebbe interessante fare un confronto sui ricavi ed i punteggi FUS che invece riesca ad assicurare il nuovo Direttore Operativo al Teatro.

In questo senso, se è vero che Tosi vorrebbe eliminare tutti coloro che non producano introiti e finanziamenti attraverso il punteggio FUS, neanche i dirigenti avrebbero da stare troppo tranquilli poichè sarebbero i primi a dover essere eliminati, sempre che, da domani, non si aprano le visite agli spettatori anche negli uffici di via Roma.

Ortensia Sal


3 commenti:

  1. L'astio profondo di tosi nei confronti dei ballerini sembra nascere da una grande invidia. Il fisico,le capacità,la cultura dei ballerini ecc. tutte cose che lui non ha è non avrà mai,non si comprano nemmeno privatizzando e nemmeno con gli appoggi della "ndrangheta". Ma che bravo Bolis a scrivergli quelle acculturate parole e mettergliele in bocca! Del resto con tutti i soldi che costa a noi contribuenti!vorrebbe far credere di conoscere questi personaggi!!! Che miseria!!!degna di un ignorante come lui! Adesso poi dopo il rilassante weekend a Giardini Naxos in compagnia della "fidanzata",sarà ancora più agguerrito e arrogante!

    RispondiElimina
  2. Certo che siamo indignati ad essere rappresentati da uno come Tosi! Verona non era mai caduta così in basso! Uno che mette un perito agrario a fare il Sovrintendente, caso credo unico al mondo! E non contento lo ripropone dopo tutti i disastri che ha fatto dicendo che ha lavorato bene e mantenuto i conti in ordine!altro che pallottoliere serve a tosi! Evidentemente il periodo è stato fruttuoso per gianni e pinotto. Tosi fa anche un po'di confusione sul suo percorso scolastico! Racconta prima di essere perito informatico,poi di aver fatto il Maffei......peccato che il Maffei non abbia mai diplomato periti informatici!nel ns ordinamento scolastico i "periti" escono dagli istituti industriali o agrari! qualsiasi altro corso x imparare i rudimenti dell'informatica non dà diritto al titolo di perito! Balle su tutti i fronti! Solo l'arroganza e gli intrallazzi sono genuini!

    RispondiElimina
  3. Ah ah ah ma lui il fisico c'è l'ha , si tuffa nel lago il primo gennaio! Poi fa anche tuffi vietati....dal ponte di borghetto,nella fontana di piazza Bra`...... È sicuramente uno che trasmette e sa dare l'esempio! I ballerini cosa trasmettono:emozioni, arte....tutte cose di nessun conto!

    RispondiElimina