Post più popolari ultima settimana

mercoledì 6 luglio 2016

Botta e Risposta tra il sindaco Tosi e Civati (Possibile) su dichiarazioni privatizzazione Fondazione Arena


Verona: Tosi, su Fondazione Arena da Civati dibattito lunare

Verona, 5 luglio 2016 (AdnKronos) - "Quando leggo che Civati chiede al sottoscritto di rinunciare al progetto di privatizzare la Fondazione Arena credo – se mi si consente di rubare una terminologia d'attualità della sinistra – di trovarmi di fronte a un 'dibattito lunare'". Così il sindaco di Verona, Flavio Tosi replica all'esponente del Pd.

"Per riportarlo sulla terra, ricordo allora a Civati che la situazione attuale di commissariamento della Fondazione Arena di Verona è arrivata attraverso un provvedimento del Ministro Franceschini sulla base della legislazione speciale di cui alla legge 112/2014 che disciplina e regolamenta le Fondazioni lirico/sinfoniche; che, una volta terminato il commissariamento, la Fav tornerà alla gestione ordinaria con la nomina del nuovo Consiglio di Indirizzo e quindi del Sovrintendente", spiega Tosi.


"Casomai spetterà ancora al Ministro Franceschini, se lo riterrà, proporre un Disegno di legge di riforma delle Fondazioni lirico/sinfoniche - di tutte non solo della nostra - che introduca elementi di garanzia di una gestione più manageriale e privatistica e meno soggetta alla scelleratezza di alcuni sindacati, come autorevolmente proposto da alcuni imprenditori e professionisti veronesi e da noi condiviso; di sicuro un Sindaco non può riformare una Fondazione, non abbiamo al momento facoltà legislativa ”, conclude Tosi.

fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/cultura/11926254/verona--tosi--su-fondazione.html


_____________________


di seguito il Comunicato Stampa di Civati in risposta alle dichiarazioni del sindaco di Verona Tosi rilasciate ad ADN Kronos:


COMUNICATO STAMPA

Civati (Possibile):  “Apprendo con piacere che il sindaco Tosi non ha più intenzione di privatizzare l’Arena di Verona”
 
“Apprendo con piacere che il sindaco Tosi non ha più intenzione di privatizzare l’Arena di Verona.
La capacità di cambiare opinione è sempre apprezzabile in un uomo politico. Soprattutto da parte di chi come Tosi si è tanto speso nella direzione della privatizzazione.

Ricordo ai non veronesi e ai veronesi come nell’aprile di quest’anno, la stampa dava la notizia della volontà del sindaco Tosi di procedere alla privatizzazione della Fondazione attraverso la costituzione della “Arena Lirica Spa”, i cui soci fondatori avrebbero dovuto essere il Comune, la Camera di Commercio, la Fondazione Cariverona e un fondo di investimento finanziato da capitali di privati.

 E ancora in data  26 giugno 2016, Tosi dichiarava che: l’attuale commissario straordinario dell’Arena «Fuortes ha già posto le basi per una gestione di tipo privatistico della Fondazione, improntata a una maggiore efficienza. Bisogna proseguire in questa direzione». Mentre sempre sulla stampa veronese in data 28 giugno 2016, l’imprenditore Giuseppe Manni e gli avvocati Giovanni Maccagnani e Lamberto Lambertini dichiaravano di aver presentato al Ministro Franceschini il progetto “Arena Spa” il quale prevede una “conduzione più privatistica della Fondazione” e che il Ministro stesso avrebbe molto apprezzato.”

 “E’ interessante come Tosi nella sua dichiarazione di oggi alla fine però chiami in causa il ministro Franceschini suggerendogli di proporre un Disegno di legge “di riforma delle Fondazioni lirico/sinfoniche", di tutte, naturalmente, compresa quella di Verona, nella direzione della privatizzazione.

Le vie del Partito Democratico e dei suoi nuovi alleati sembrano proprio infinite”: lo dichiara in una nota il deputato di Possibile Pippo Civati commentando le dichiarazioni di Flavio Tosi rilasciate oggi ad ADN Kronos.


Possibile (Verona)


documento in pdf

Nessun commento:

Posta un commento