Post più popolari ultima settimana

mercoledì 22 giugno 2016

Risposta del Seg. Generale M. Corso alle accuse di Tosi alla CGIL

FONDAZIONE ARENA
Corso: Tristezza le accuse di Tosi a Cgil


 19/06/2016

Michele Corso, segretario generale della CGIL
“Che tristezza le dichiarazioni del Sindaco in merito alla vicenda Fondazione Arena”. Lo afferma il segretario generale della Cgil di Verona, Michele Corso, che replica al primo sindaco, ribattezzato “Lame Duck de noantri” (dal termine anglosassone che sono in scadenza di mandato e non si possono ricandidare) e accusato di “anziché assumersi le proprie responsabilità rispetto le condizioni in cui versa la Fondazione Arena e di far pagare il fallimento della sua azione di direzione alle lavoratrici e ai lavoratori, arrogantemente non trova di meglio da fare che addossare colpe e dare voti a chi, la Cgil, da sempre ha chiesto e voluto il risanamento, la salvaguardia dell'integrità e il rilancio del teatro, asset fondamentale di e per Verona, la difesa occupazionale”.

Il leader sindacale si chiede: “Ma il presidente del CDI si è scordato di aver pesantemente sabotato il confronto fra le parti attraverso la revoca unilaterale dell’integrativo aziendale, e ricercato la messa in liquidazione della Fondazione Arena (con il conseguente licenziamento delle maestranze) e sostituirla con una privata? Ma di cosa parla il sindaco quando afferma di un confronto politicizzato?”.

“D’altra parte cosa – continua Corso - ci si può aspettare dal sindaco che ha svolto la sua azione amministrativa di governo attraverso la salvaguardia della “Verona degli affari” economici e finanziari affondando la Verona produttiva (tanti, troppi i posti di lavoro persi e aziende chiuse), culturale (Fondazione Arena), del bene comune (aziende del servizio pubblico locale utilizzate come bancomat e come stipendificio), strategica (aeroporto Catullo, Fiera), ambientale (territorio consumato e non più riproducibile)”.

“E, se tutto ciò non bastasse oggi si riscopre paladino della governabilità del centro sinistra. E' proprio il caso di dire: caro sindaco “con le ciácole no se impasta fritole e ricordate che le busie prima o dopo le vien a gala” conclude il segretario della Cgil.

Nessun commento:

Posta un commento