Post più popolari ultima settimana

domenica 22 maggio 2016

dal blog Lavoratrici e Lavoratori in lotta a Verona - Ombre e contraddizioni sulla decisione di Fuortes di portare alla chiusura il Corpo di Ballo della Fondazione Arena - del 22 maggio 2016


LAVORATRICI E LAVORATORI IN LOTTA A VERONA


Ombre e contraddizioni sulla decisione di Fuortes di portare alla chiusura il Corpo di Ballo della Fondazione Arena




22 maggio 2016 - Alla luce degli eventi giudiziari degli ultimi giorni che condannano la Fondazione Arena all'assunzione di 17 ballerini precari in pianta stabile che, sommati ai già attuali 10 tersicorei fissi, determinerebbero la disponibilità per la programmazione futura di balletto del Teatro di un'organico stabile di ben 27 ballerini, risultano quantomai contraddittorie dichiarazioni e azioni messe in atto in altro teatro di cui è sovrintendente, dello stesso Commissario Carlo Fuortes rispetto a quanto deciso a Verona per risolvere la crisi economico/finanziaria della Fondazione Arena, decisioni che determinerebbero la scomparsa del Corpo di Ballo della Fondazione stessa.

Qualche dichiarazione metterebbe in evidenza forse anche qualche conflitto di interessi.. (vedi art. di www.delteatro.it)

dal "Corriere del Veneto" di oggi 21 maggio 2016





"Quanto all'altro "tasto dolente" del suo Piano, la cancellazione del corpo di ballo, Fuortes afferma che "...non c'erano alternative, anche perché era attualmente di sole 8 unità e nella situazione attuale la Fondazione non si può permettere un vero corpo di ballo, che dev'essere composto almeno da 40 persone". Lui nemico della danza? Nient'affatto, ribatte deciso, visto che "...a Roma (dove è sovrintendente, ndr) l'ho difeso e portato a 70 elementi, e sotto la direzione prestigiosa di Eleonora Abbagnato sta dando grandissimi risultati: ma a Verona attualmente non ci sono le condizioni per seguire quella strada".

fonte: https://drive.google.com/file/d/0B17SE__WrADhcnZnQVktR1Q3eHc/view

________________________________

da DANZAEFFEBI.COM art. del 20 ottobre 2015


in merito al rilancio del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma per merito di Fuortes:

"Certo è che tra questi 80 ballerini solo 12 sono stabili. Gli altri sono “aventi diritto”. Ma la novità vera e positiva è che sono sotto contratto per tutta la stagione, ossia fino al Romeo e Giulietta di Nureyev in programma la prossima estate a Caracalla e non come in passato a chiamata per ogni singola produzione. Questa continuità è per la Abbagnato assolutamente necessaria per garantire la qualità delle produzioni della stagione".

fonte: http://www.danzaeffebi.com/eleonora-abbagnato-fa-risorgere-il-corpo-di-ballo-del-teatro-dellopera-di-roma/


________________________________

da ADNKRONOSS.COM art. del 26 dicembre 2015

"Ed ha ancora spiegato Carlo Fuortes:"Il nostro Teatro vuole assolutamente scommettere sul balletto. Ha uno straordinario potenziale. Sono assolutamente contrario alla chiusura dei corpi di ballo, come è avvenuto recentemente a Verona".

fonte: http://www.adnkronos.com/intrattenimento/spettacolo/2015/12/26/carlo-fuortes-opera-roma-scommette-sulla-danza-con-nuove-produzioni-coreografi-internazionali_0F5aKhCCr5Zy0sZV6Z5u8K.html


________________________________

da DELTEATRO.IT art. del 3 marzo 2016

"Ci dicono tuttavia che al Balletto romano e al suo rilancio/consolidamento la stella siciliana stia dedicando moltissime energie, per altro molto sostenuta dal sovrintendente Fuortes, che sta promuovendo la compagnia con i colleghi delle fondazioni e punta a presentarla anche in quelle sedi operistiche ormai orfane di corpi di ballo interni, nell’ottica di quel famoso progetto ventilato a suo tempo dall’ex direttore generale MIBACT Salvo Nastasi ( una, massimo due compagnie di balletto italiane per tutti i teatri d’opera) e che quatto quatto sta di fatto prendendo forma".

fonte: http://www.delteatro.it/2016/03/03/3785/

________________________________

Pensare che solo il giorno precedente la presentazione del Piano di risanamento ai sindacati, i ballerini del Corpo di Ballo della Fondazione Arena avevano recapitato una lettera appello (riportata di seguito) dando fiducia allo stesso Fuortes.

Gli stessi tersicorei, in virtù delle dichiarazioni di Fuortes e del suo sostegno in qualità di Sovrintendente all'Opera di Roma per il rilancio del suo Corpo di Ballo, dove era comunque dovuto partire da un'organico "debole" e composto da soli 12 ballerini stabili, confidavano pienamente nello stesso "uomo di cultura" per scongiurare definitivamente la morte del proprio settore e vedere segnali per un investimento per il balletto anche a Verona:





Nessun commento:

Posta un commento